PER QUALCUNO IL TEMPO STA PER FINIRE, SOLO TU PUOI AIUTARLO! ISCRIVITI AL REGISTRO DONATORI MIDOLLO OSSEO E POTRAI SALVARE UNA VITA............. admo@admo.it

Test sul cammino (Speed Walking) 12, 18, 24h






Con il Patrocinio del Comune di Cogorno




Ponte della Maddalena
Ciclovia dell'Ardesia



Camping dei Fieschi - San Salvatore di Cogorno


Il giorno 4 marzo con partenza alle ore 06.00 effettuerò lungo la pedonale/ciclabile del Parco Entella dei test sul cammino sulle distanze di 12 ore, 18 ore, 24 ore no-stop, monitorato dall'Università di Verona, Facoltà di Scienze Motorie. ( http://www.dsnm.univr.it/ ).






Il percorso si svilupperà su una parte della pedonale, dal sottopasso del Ponte della Maddalena, all'incrocio con la strada Provinciale. (km 3 a tratta).

Indosserò durante i test:

Un Holter metabolico Armband della SensorMedic ( http://www.sensormedics.it/ ),




un cardiofrequenzimetro collegato ad un Polar ed un GPS Garmin Dakota20. ( http://www.garmin.com/it-IT )





Inoltre saltuariamente un Cosmed K4, per effettuare test con metabografo in telemetria per il calcolo del consumo di ossigeno ( http://www.cosmed.it/it/?lang=it ).



Con l'autorizzazione, la competenza e l'attenzione dei dottori Maurizio Cantore e Andrea Mambrini, reparto di  Oncologia dell'Ospedale di Carrara e dell'Associazione Donatori di Musica ( http://www.donatoridimusica.it/ ).





Del Dott. Giorgio Versari, diabetologo ASL 4 Chiavarese, Struttura Semplice Diabetologia e Malattie Metaboliche. ( http://www.asl4.liguria.it/ovinternet/servlet/urd/run/portal.show?c=190 )





Gli innovativi bastoncini "CURVE", da Hiking e Walking ideati da Fulvio Chiocchetti  ( http://www.infocurve.it/ )









Verrò sottoposto, dai ricercatori dell'Università, anche ad esami ematochimici, ovvero quelli relativi alla determinazione dei parametri biochimici del siero. 
Il siero è la componente liquida del sangue, dopo che è stato privato della frazione corpuscolata (globuli rossi, globuli bianchi e piastrine) e dei fattori della coagulazione. Tra i parametri biochimici che solitamente vengono determinati ricordiamo: glicemia, colesterolo, trigliceridi, urea, transaminasi, ecc.Gli innovativi 





Gli esami ematocitometrici (ovvero gli esami relativi all'ematocrito): sono quegli esami che riguardano la determinazione della quantità e della concentrazione di globuli rossi, bianchi e piastrine. Rientrano in questo gruppo di esami anche le determinazioni di alcune caratteristiche dei globuli rossi (come forma e dimensioni) e delle varie frazioni di cui si compone la popolazione dei bianchi (neutrofili, eosinofili, basofili, monociti, linfociti).
 
Gli esami relativi alla coagulazione, ovvero quelli inerenti alla determinazione dei fattori che influiscono sulla capacità di coagulazione del sangue (ad es. Pt, APT, APTT, Fibrinogeno, ecc.).





CHETONI NELLE URINE

Il riscontro di chetoni nelle urine è tipico delle condizioni caratterizzate da un esaltato catabolismo di acidi grassi liberi in presenza di una ridotta disponibilità di glucosio. L'accumulo di queste sostanze nel sangue (chetosi), infatti, ne diminuisce il pH fino a causare stanchezza, malessere generale, emissione di grandi quantità di urina, sete intensa, disidratazione, crampi, aritmie cardiache, respiro corto e frequente, sonnolenza e perdita di peso.
Normalmente le urine contengono tracce irrisorie di chetoni; quando la loro concentrazione ematica aumenta, però, il corpo cerca di disfarsene eliminandoli con le urine, dove aumentano sensibilmente di quantità.
La determinazione dei chetoni nelle urine è ampiamente utilizzata nella diagnosi di diabete, nel monitoraggio del paziente diabetico insulinodipendente e soprattutto nella valutazione della chetoacidosi diabetica (chetosi + iperglicemia + acidosi ematica: rappresenta un' importante emergenza medica che può interessare sia il soggetto con diabete noto che il diabetico di prima diagnosi).

La ricerca di chetoni nelle urine sarà eseguita mediante striscette da immergere nell'urina per misurare la presenza di chetoni.

CORTISOLO SALIVARE.

Mediante Salivette per determinare eventuali concentrazioni di Cortisolo nel plasma presenti anche in pazienti con tumori delle ghiandole surrenali. Al contrario, quando c'è una insufficienza primitiva dei surreni o un difetto di produzione ipofisaria di ACTH, i livelli nel plasma del cortisolo diminuiscono.
La determinazione del Cortisolo nella saliva viene considerata più rispondente alla situazione clinica rispetto alla determinazione del cortisolo nel plasma perché è indipendente dal comportamento della proteina di trasporto CBG che può interferire nel dosaggio.






Camminerò con scarpe da walking della ditta Gronell. 







Dr.Federico Schena
Dipartimento di Scienze Neurologiche e del Movimento
Presidente Collegio Didattico Scienze Motorie
via Casorati 43 Verona  +39 045 8425120 - 8425151
Direttore CeRiSM  - Centro Sport Montagna e Salute'
Via del Ben 5b Rovereto TN +39 045 483521

Dr.Luca Paolo Ardigò Ph.D.
Ricercatore in Metodi e Didattiche delle Attività Sportive
Scuola di Scienze Motorie, Università degli Studi di Verona
43, v. Felice Casorati - 37131 Verona (VR)


Dr. Donatella Tanca

Settore Ematologia, Citometria e Coagulazione,

ASL 4 Chiavarese, Lavagna.


Dr. Anna Pedrinolla
Ricercatrice, Università di Verona

Maria Massagrande
Clinica Pederzoli - Peschiera del Garda

Alessia Fornasari
Facoltà di Medicina e Chirurgia
Laurea in Infermieristica

Manfredi Salemme
Atleta






1 commento:

Manfredi Salemme ha detto...

Alla faccia della δύσπνοια